LA “SACRA ROTA” NON CEDE A MISTER CULO SECCO. ECCO COME SI FA FUORI UN PROCURATORE SCOMODO!

Maria Cristina Rota il Procuratore aggiunto che ha sentito come persona informata il premier Mister culo secco venerdì scorso, a breve sarà costretta a lasciare il suo ufficio al nuovo procuratore Angelo Antonio Chiappani, nominato all’unanimità dal Csm procuratore di Bergamo.

Chiappani? Ma come?

Lo stesso Chiappani intercettato nelle chat con Palamara?

Quel Chiappani magistrato che il 29 maggio, quando esplose il caso Palamara, manifestò a quest’ultimo tutta la propria solidarietà, stima e amicizia?

Si, avete capito bene, esattamente lui!

Una coincidenza vi chiederete voi? Certo, assolutamente, una delle tante coincidenze tipiche di uno stato corrotto quale é l’Italia. Una corruzione che nel mondo della giustizia ha stretto ancora più i legami con la mafia grazie a Bonafede e al M5S.

Il Procuratore aggiunto Maria Cristina Rota invece non é mai stata donna gradita a Palamara, né Palamara meglio noto come “faccia da tonno” é mai risultato particolarmente gradito alla Rota.

La nomina di quest’ultima a procuratore aggiunto di Bergamo, era arrivata alla fine di un durissimo scontro nel Csm tra le due correnti Area e Unicost che fino a poco tempo prima andavano a braccetto insieme. La nascita di Italia Viva però aveva stravolto le posizioni e le vedute di tali correnti. Renzi aveva preso un’altra strada e con lui anche parte della magistratura italiana. La Rota deve infatti la propria nomina per la Città di Bergamo ai voti di Area, la corrente delle toghe progressiste e di Magistratura indipendente, la corrente che per molti anni, e in parte anche oggi, ha avuto come punto di riferimento il parlamentare di Italia viva, Cosimo Ferri. L’unica corrente che cercò di sbarrare la strada alla Rota fu quella di Palamara, Unicost di cui fa parte la più nota Magistratura Democratica.

Chissà come andrà a finire l’inchiesta sulle zone rosse? Chissà se verranno mai appurate responsabilità o con il classico colpo di spugna tutto verrà archiviato come accade sempre?

Una cosa é certa! Già nei giorni scorsi vi avevo informati che intendevano “ricusare” il Procuratore Rota, ma siccome ricusarla non si poteva, l’hanno proprio rimossa di peso dal suo ufficio e ora la povera ragazza vaga per le strade di Bergamo con la sua scatola di cartone offrendo così un sospiro di sollievo al governo giallorosso.

E pensare che voci di corridoio dicono che le sarebbe bastato diventare una delle 365.000 bimbe di Conte per tenersi il posto, ma lei, niente da fare! Mister culo secco un gli garba! 😜

Italia Moli

#IoSonoItalia🇮🇹

3 pensieri riguardo “LA “SACRA ROTA” NON CEDE A MISTER CULO SECCO. ECCO COME SI FA FUORI UN PROCURATORE SCOMODO!

  1. Che schifo Italia dolce italia…!..Troppa mafia e corruzione…ed il popolino sempre li a guardare..ma muovvere il culo …mai..peggio per il popolo..!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...