COVID CENTER: DIECI GIORNI DI VITA.

Ha chiuso alle ore 20 di ieri il “Covid Center” di Civitanova Marche, un ospedale specializzato per affrontare l’emergenza Covid-19.

Una struttura realizzata a tempo record e costata la bellezza di 12 milioni di euro che finirà abbandonata, come mille altre strutture in Italia entrate in disuso e che sono costate fior di quattrini agli italiani.

Il “Covid Center” di Civitanova Marche aveva la potenzialità di ben 84 posti letto, ed é rimasto operativo per la bellezza di 10 giorni. Era stata un’idea dettata dal genio di Guido Bertolaso sul modello dell’ospedale della Fiera di Milano. Ad oggi è ricoverato un unico paziente che sarà presto trasferito come indica l’aggiornamento diffuso dal Gores (Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria) della Regione Marche.

Il personale sanitario assunto durante l’emergenza #CoronaVirus verra temporaneamente messo in servizio negli ospedali di Civitanova Marche, Macerata, Camerino.

Per il Covid Center, che contiene strumentazione all’avanguardia di altissimo valore economico, sarà attivato un servizio di security e sorveglianza antincendio. Un servizio che voci di corridoio dicono dovrebbe costare intorno ai 2 milioni di euro l’anno.

Il progetto di un centro interamente Covid, distinto da tutti gli altri ospedali, era stato lanciato a metà marzo, nel momento massimo dell’emergenza coronavirus e con le terapie intensive di tutte le Marche al collasso. La realizzazione però è stata più lenta di quanto ci si aspettava, anche a causa della malattia di Bertolaso, lui stesso scopertosi positivo al Covid, tanto che i primi pazienti sono arrivati il 27 maggio scorso e come ci si poteva aspettare tra mille polemiche. Era infatti del tutto inutile tale struttura quando gli ospedali e le terapie intensive negli altri ospedali delle Marche si stavano rapidamente svuotando.

Ora, io so che ai vostri occhi tutto ciò può apparire come uno spreco immane di denaro pubblico che si poteva evitare e se proprio utilizzare per mille altre cose, ma, sappiate che quei soldi sono certamente serviti a migliorare la vita di molti, cioè tutti coloro nelle cui tasche sono finiti.

“Lo stato di emergenza” rappresenta una manna dal cielo per molti e non avete idea di quanti soldi si possono sperperare e distribuire a parenti e amici senza che voi abbiate modo di badarci perché in quel momento siete presi a pensare ad altro.

Siate tranquilli comunque cari italiani. Voi prendete esempio dai vostri leader di partito e attenetevi alle regole che vi dicono per tutelare la vostra salute e quella dei vostri cari. Distanziamento sociale, mascherine e presto il vaccino.

Vedrete… #Andràtuttobene! 😉

Italia Moli

#IoSonoItalia🇮🇹

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...