E RIVOLUZIONE SIA! (VIDEO)

É tempo! Questo popolo dall’indole mite mandato all’esasperazione oggi vi presenta il conto!

Le notizie che mi giungevano già mesi addietro erano fondate. Piccoli gruppi si stavano organizzando e oggi proprio quei gruppi si sono gonfiati di consenso trasformandosi in vere e proprie masse di italiani incazzati stanchi di subire.

Le proteste di sabato 30 maggio sono state solo una prova tecnica, il primo segnale, ma il grosso deve ancora arrivare. Le mie fonti mi informano che vero blocco di protesta si muoverà domani, una data storica che Mister Culo secco pensava di riuscire a vietare con quei DPCM che aveva volutamente e intenzionalmente trasformato in una sorta di barricate a protezione dei palazzi del potere.

Ma la gente non teme, non ha paura, ha compreso di essere stata presa in giro per mesi con questa farsa di pandemia e ciò che é quel rancore che ha accumulato patendo nel periodo del lockdown lo riverserà contro i veri responsabili che per mesi si sono nascosti dietro ad un virus per portare avanti le porcate contenute nella loro agenda di governo.

Vi ho parlato ieri della protesta di Bari dove gli agricoltori sono scesi in piazza con i trattori. Vi ho parlato di Milano, delle migliaia di manifestanti presenti, ma c’è anche una Torino da non sottovalutare affatto in termini di rivolta.

E c’è una Roma in particolare che si ribella. C’è una Roma esausta, arrabbiata, anzi veramente incazzata che non c’è la fa più. Perché romani non si é solo se si vive ai Parioli o a Piazza di Spagna, romani si é anche quando si vivono il degrado e i disagi di una periferia totalmente abbandonata dall’amministrazione Raggi e dalle fantasiose vedute del M5S o del PD.

E sta ggente voo dico, nn’è nera perchè fascista, ma è nera pe li cazzi sua! Perché je state a rovinà a vita ogni santo ggiorno!

La protesta di Roma che ha avuto luogo lo scorso 30 maggio, ha visto migliaia di persone scendere in strada, uomini, donne di ogni età.

E si sono mossi senza particolari ostruzionismi da parte della Polizia che evidentemente ha compreso che non ci si può mettere contro al popolo. I poliziotti infatti camminavano tra la gente seguendo il flusso della massa manifestante ma senza agire nonostante fossero in tenuta antisommossa.

Ecco le immagini di quel popolo che affollava le strade. E consiglio mio, guardatevene bene dal chiamarli idioti, guardatevene bene bello sminuire i valori e la rabbia che provano. Ecco le immagini di quei momenti:

Cosa diversa é accaduta con i manifestanti riconosciuti come appartenenti a CasaPound o Forza Nuova che sono stati ostruiti, ostacolati nel loro diritto di manifestare liberamente come tutti gli altri e chissà, forse perché ancora più incazzati degli altri. Ecco le immagini delle barricate create con i mezzi della polizia di stato, mezzi che domani 2 giugno non basteranno di certo a fermare la loro avanzata.

Sono stati poi veicolati lontano dai palazzi del potere e condotti verso un’altra parte della città dove non hanno potuto unirsi agli altri italiani.

Eppure quel grido “LIBERTÀ” appartiene a tutti, apparterrà a tutti domani e poco importa se Giorgia Meloni dal suo Facebook è forte di quei 15 mila euro che incassa come stipendio ogni mese ci invita a restare a casa, a condividere dai nostri telefonini la protesta perché lei non vuole esporsi col suo partito. Eccola nel suo video di poco fa:

Non hai afferrato il concetto cara Giorgia, l’Italia, questa Italia compresa, cioè io, non c’è la fa più a sopportare quella vergogna politica che tutti voi politici bene o male avete rappresentato. Speravamo tanto che almeno tu o Matteo Salvini riusciste ad ascoltare il sentimento del popolo, ma non l’avete fatto per tutelare gli interessi dei vostri partiti e così non avete trovato sufficiente coraggio per mettervi in gioco ed essere voi a capo di questa protesta di massa. Avreste dovuto farlo, ma ci avete delusi!

La corda l’avete tirata troppo. Oggi é tempo di rivoluzione!

E rivoluzione sia!

Italia Moli

#IoSonoItalia🇮🇹

2 pensieri riguardo “E RIVOLUZIONE SIA! (VIDEO)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...