CI VOGLIONO METTERE GLI UNI CONTRO GLI ALTRI E GENERARE IL CAOS!

L’apertura a scaglioni porterà tanti malumori e tanta rabbia da una parte, mentre ritorna la serenità dall’altra. Questa é la situazione chiara che si andrà ad evidenziare nei prossimi giorni.

Le tensioni sociali si amplificheranno a dismisura e ci si inizierà a chiedere perché tante disparità?

Perché tutta questa disuguaglianza e disparità di trattamento?

Perché io sono costretto a restare a casa mentre tu dal 4 maggio hai potuto ricominciare a lavorare e a sfamare i tuoi figli?

Perché?

Perché l’ha detto Conte?

Perché l’ha stabilito questo folle governo di pazzi scellerati che una dopo l’altra stanno intenzionalmente calpestando tutte le leggi costituzionali?

Ma il presidente della Repubblica c’è ancora in questo paese?

Esiste?

Ha ancora una funzione istituzionale e rappresenta ancora la più alta carica dello Stato o ha fatto anche lui la fine di Kim-jong-un?

Ve lo chiedo perché sono a dir poco basita da tanto menefreghismo istituzionale. Sono basita dal fatto che si sta deliberatamente stimolando una guerriglia urbana tra poveri e ve la voglio pure spiegare in base a ciò che a mio parere ci prospetterà il prossimo futuro.

Tutto ruota attorno ad una banalissima domanda fondata su quell’indifferenza dilagante ai problemi altrui che ormai alberga da decenni nel nostro paese:

“Chi oggi va a lavorare, chi sarà stato scelto come categoria degna del lusso di poter lavorare e guadagnare onestamente il proprio pane quotidiano, ci penserà un attimo al fatto che fuori da quella fabbrica dove lavora o fuori da quel ufficio, a milioni di famiglie quel diritto al lavoro sarà stato negato e il pane manca?”

Io ne dubito fortemente cari amici!

Ed attenzione a scherzare con le disparità sociali carissimi politici, attenzione a giocare con la rabbia, il malumore, la disperazione ed il rancore che in questo preciso momento storico del nostro paese sono sentimenti più che legittimi. Attenzione a metterci l’uno contro l’altro per sperare di farci scannare a vicenda in modo da occultare agli occhi dell’opinione pubblica l’immagine del vero nemico da combattere e contrastare con forza e determinazione.

Ve lo dico che é molto grave ciò che state facendo perché chi pagherà per tutto questo, con buona probabilità saranno solo lavoratori che non hanno colpa, saranno imprenditori che non hanno colpa alcuna.

Io intravedo un triste scenario di quello che presto accadrà, e so anche che avete tutto ben pianificato anche nel progressivo disordine che si andrà a generare. Mi giungono voci in merito a gruppi di estremisti anarchici che vorrebbero mettere addirittura a ferro e fuoco certe fabbriche in Piemonte, in Lombardia e in Veneto. E se ci saranno dei morti la colpa a chi la darete? Se ci saranno nuovi attentati, chi saranno i responsabili? Scommettiamo che la colpa la darete ai soliti estremisti fascisti di destra? Perché questa é la prassi, questa é la regola.

Come é regola che i giornaloni affiliati al potere scriveranno intere pagine su queste prossime storie, i titoli nei quali si affibbierà la colpa ai malvagi estremisti di destra saranno più grandi del solito e forse anche più neri del solito quasi a sottolinearne ed accentuarne l’identità politica.

E nel disordine, nel caos, VOI, sarete ancora più liberi di continuare a fare danni al nostro amato paese e intrallazzare con i più loschi e vili affari sulla pelle e la salute di questa gente.

Che gran figli di puttana!!! Consentitemelo!

Concludo così, nulla più da aggiungere!

Italia Moli

#IoSonoItalia🇮🇹

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...